Premio Compasso d’oro ADI 2018: al passo con un mondo che cambia

Il Compasso d’Oro ADI, il premio più famoso del design italiano ha raggiunto la XXV edizione.
Degli oltre 200 prodotti in gara, 16 sono stati premiati e 56 hanno ricevuto una “Menzione d’Onore”.
La qualità del design, vincitrice assoluta del premio, si traduce in innovazione e sempre di più in sostenibilità, uso dei materiali e delle tecnologie.
Oltre al mondo del design in generale, risulta sempre interessante e innovativa la selezione dei progetti per l’abitare contemporaneo.

I trend che hanno caratterizzato l’edizione del Compasso d’Oro 2018, sono risultati le innovazioni di materiali e la tecnologia dietro ad essi.
I vincitori sono in mostra al Castello Sforzesco di Milano fino al 26 giugno 2018

Il premio è andato, sia ai designer che ai produttori degli presenti nelle due rassegne annuali ADI Design Index 2016 e 2017.
Ogni edizione si completa con i premi Compasso d’Oro alla carriera,assegnati a 11 personaggi e aziende che hanno contribuito al valore del design italiano e internazionale.
Per i progettisti del futuro: la Targa Giovani, assegnata a progetti realizzati nelle scuole universitarie di design italiane.

Sempre valida la formula Design = forma + funzione ed oggi la multifunzionalità ne èuna sua vincente evoluzione. E quando un prodotto porta la firma di un maestro come Alberto Meda il premio è doveroso.

compasso doro adi

Il design è una presenza nella vita quotidiana, anche senza consapevolezza. Kartell è, dall’inizio della storia del design italiano, entrato nelle case di molti sicuramente.

compasso doro adi

La cucina è convivialità ed un tavolo che allo stesso tempo è un top rotondo, con tanto di piano cottura a induzione integrato, significa assecondare la naturale inclinazione degli esseri umani di raccogliersi attorno alla preparazione del cibo. Ed anche questo e’ un tema attuale considerato in questa edizione del Compasso d’oro ADI.

compasso doro adi

Siamo nell’era Internet of Things e molti dei nostri dispositivi sono connessi: ad esempio l’evoluzione dell’aspiratore prevede la capacità di registrare la qualità dell’aria dell’ambiente di riferimento. Così, ricevendo le informazioni via app e telecomando, si agisce di conseguenza, accendendolo per purificare l’aria.

Il legame con la tradizione resta una costante nelle scelte delle finiture. Le tessere da mosaico in vetro sono ottenute dal riciclo di monitor di televisori e personal computer dismessi.
Tessere da rivestimento interamente realizzate in Sicilia, prodotte mediante un processo a basso impatto ambientale, risultato della macinazione del vetro con acqua, della modellazione, della cottura e infine dell’assemblaggio robotizzato.

La XXV edizione del Compasso d’Oro fa parte del programma dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale a cui hanno partecipato il Ministero degli Affari Esteri, Regione Lombardia, il Comune di Milano, le associazioni FederlegnoArredo e Confindustria Lombardia.

Facebook
LinkedIn
Twitter
Email